Torta con crema al cardamomo, fragole e camomilla

Le giornate si allungano (finalmente!) e in questi giorni c’è anche un bellissimo sole (finalmente!) e soprattutto, la primavera sta arrivando e qui nel bosco sono già fiorite le fragole. Questo significa che arriverà presto il nuovo raccolto e quindi il “vecchio”, o meglio quello dell’anno scorso, debitamente e rigorosamente congelato (in parte) per poter essere utilizzato durante tutto l’anno, va consumato.

parte del raccolto di frutti di bosco dell'anno scorso

parte del raccolto di frutti di bosco dell’anno scorso

Ecco quindi una ricetta che rivisita la torta alle fragole, famosa in tutta la Scandinavia, e che da questa trae ispirazione nell’uso del cardamomo, spezia molto amata in particolare dagli svedesi che ne fanno un uso quasi smoderato, in particolare nei bullar (che sono anche le polpette, come quelle dell’Ikea per intenderci, ma questa è un’altra storia) e nei semlor – se avete bisogno della ricetta originale un giorno o l’altro vedrò di farli e postarla 😀 -. Ma c’è di più: l’anno scorso in una delle mie scorribande in giro per la campagna ho anche trovato un bel po’ di camomilla, e ho realizzato, seguendo la ricetta dello zucchero alla rosa (qui per chi se la fosse persa) anche lo zucchero “di” camomilla, che con l’umidità di questo pseudo-inverno si è – piacevolmente – ridotto in grani, a mo’ di parlsocker minuscolo (che ci volete fare, la Svezia ritorna sempre: il parlsocker altro non è che zucchero raffinato, bianco, a palline o perle, utilizzate soprattutto per decorare i kanelbullar… dato che in Italia è difficilissimo trovarlo, per avere un’idea quasi immediata la prossima volta che andate alla Bottega Svedese guardate la foto sulla confezione dei dolci alla cannella e capirete con un colpo d’occhio 😉 ).

Ma dunque, ecco la ricetta:
Ingredienti:
per la crema: 500 grammi di latte intero, due uova (a temperatura ambiente), 100 grammi di zucchero, una punta di vaniglia Bourbon in polvere, scorza di un limone bio, 50 grammi di fecola o maizena, 10 baccelli di cardamomo interi;
per la pasta frolla: 2 tuorli d’uovo (a temperatura ambiente), 100 grammi di zucchero, 100 grammi di burro, la buccia di un limone bio, una punta di vaniglia Bourbon in polvere (facoltativa), 200 grammi di farina 00;
per guarnire: 30 fragole, due cucchiai di zucchero, succo di mezzo limone (facoltativo), zucchero alla camomilla o camomilla tritata.

crema al cardamomo

crema al cardamomo

Procedimento:
per la crema: inserire nel boccale del Bimby i baccelli di cardamomo, polverizzare: 10 secondi velocità 7. Spatolare la polvere finita sui bordi e mettere da parte.
Inserire nel boccale del Bimby la buccia di limone e lo zucchero, polverizzare: 20 secondi velocità 7. Spatolare, reinserire la polvere di cardamomo, aggiungere il latte, le uova, la fecola (o maizena), la vaniglia, e cuocere per 7 minuti a 90° velocità 4. Versare la crema in una ciotola, farla prima raffreddare a temperatura ambiente e poi metterla in frigo. La crema si può anche preparare il giorno prima o la sera prima per lasciarla riposare tutta la notte in frigo.
Per l’impasto della pasta frolla:
tagliare il burro a pezzettini. Se preferite potete anche passarlo 20 secondi nel microonde per ammorbidirlo.
Inserire nel boccale del Bimby la buccia di limone e lo zucchero, polverizzare: 20 secondi velocità 7. Spatolare, inserire tutti gli altri ingredienti (ricordate il burro!), 2 minuti velocità spiga.
Prendere del film trasparente, avvolgere l’impasto e trasferirlo in frigo per almeno mezz’ora.
Anche l’impasto può essere preparato il giorno o la sera prima.

Togliere la crema dal frigo mezz’ora prima. Togliere l’impasto dal frigo e lavorarlo direttamente in una teglia per crostata su cui avrete messo un foglio di carta forno tondo del diametro della teglia (o se preferite anche un po’ di più così che risalga sui bordi). Schiacciarlo bene e “alzare” i bordi perché l’impasto dovrà contenere la crema.
Prima di infornare, posizionare sull’impasto dei fagioli di modo che l’impasto non si gonfi. Potete anche utilizzare le perle di ceramica adatte per quest’uso.
Mettere in forno già caldo a 180° per 30 minuti (anche qualcosa meno per evitare l’effetto troppo biscottoso e che si indurisca facilmente).

fragole e zucchero

fragole e zucchero

Far raffreddare la torta.
Tagliare le fragole e metterle in una ciotola con i due cucchiai di zucchero e, se piace, il succo di mezzo limone.
Versare la crema sulla torta, livellando bene. Tenere per un quarto d’ora in frigo.
Decorare con le fragole.
Cospargere di zucchero alla camomilla o di camomilla tritata (due cucchiai di fiori essiccati nel Bimby, 20 secondi velocità 7).

eccola! è pronta!

eccola! è pronta!

Slurp!

p.s. potete anche preparare dei mini-bicchierini senza pasta frolla. Lasciandoli in frigo per almeno un’ora diverranno dei simpatici e gustosi mini dessert, che piaceranno tantissimo soprattutto ai più piccoli!!! 😀

mini dessert

mini dessert

p.p.s. se volete fare proprio i “monelli”, potete accompagnare una fetta di torta con un po’ di panna montata, all’uso nordico… da leccarsi i baffi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...